lunedì 17 settembre 2012

Robassomero

Gianni torna alle gare:
era il 26 maggio quando la mia schiena in modo stupido ha fatto crack!
era da quella data che non partecipavo ad una gara,ed oggi ho riprovato grandi emozioni a respirare
l'aria del pre-gara, quel misto di ansia e voglia che mi assale a poco a poco prima del VIA!
Mi ha dato una gran gioia rivedere i miei compagni di squadra che sono stati tutti gentili e felici del mio ritorno,
l'unica nota negativa che purtroppo mio cugino Vito e ancora alle prese con problemi fisici,ed è lontano
dal rientro in squadra,almeno per ora...spero che torni presto a correre al nostro fianco.
Ma passiamo alla gara di oggi,
alla partenza parto molto prudente,raggiungo poi Roberto e mi immetto nella sua scia che mi porta fino al tratto di sterrato,dietro di me c'è Gabriele.
Il tratto non asfaltato fa da selezionatore,e un po' alla volta lascio alle mie spalle sia roberto che gabriele,
e mi avvicino a Mariano,
ho dovuto impegnarmi per raggiungerlo ma alla fine ce l'ho fatta.
In lontananza riesco a vedere anche Gianluca ma non ne ho proprio più per cercare di raggiungere anche lui.
Dovro' ben guardarmi alle spalle nelle prossime gare,perchè Gabriele e Roberto sono due tipi che non mollano e Mariano mi ha dato filo da torcere per riuscire a tenerlo dietro.
Bellissima la gara del compare Raffaele,che ha viaggiato al fianco di Fabio.
Primo al traguardo dei certosini è stato il solito Moretti,seguito da un super presidente, e medaglia di bronzo per Fabrizio Gatti che arriva terzo.
La strada per ritrovare la mia forma migliore è ancora lunga,ma oggi è stato bello tornare a respirare l'aria di competizione,e l'adrenalina inizia a salire di nuovo. E' stato tutto molto bello :-)