martedì 8 novembre 2011

Falchera (6km)

 Vito  alla riscossa. foto:Podoandando

Trent'anni dopo ritorno nel quartiere Falchera
ho ancora dei vaghi ricordi,quando da piccolo giocavo nei giardinetti con i figli
di alcuni colleghi di lavoro dei miei genitori.
Piove ormai da qualche giorno un po' ovunque ininterrottamente,e strada facendo notiamo con un po' di preoccupazione la forte corrente dei corsi d'acqua.
Arriviamo a destinazione e troviamo parcheggio vicino la zona partenza,la gara di oggi forse a causa delle avverse condizioni metereologiche non e' molto affollata,ma per me non ci sara' comunque nessuna speranza di piazzamento :-))
Manca una settimana esatta alla Turinmarathon,ma mio cugino Gianni non sembra intenzionato a fare regali a nessuno,quindi manterra' un discreto ritmo gara oggi,cercando di tenere dietro i diretti avversari...
Infatti Fabrizio Gatti lo precede di qualche secondo,e purtoppo questi pochi secondi significano anche la perdita della decima posizione di categoria ed il relativo piazzamento.
Il percorso di oggi e stato ridotto a soli 6 km anziche' i circa dieci previsti,a causa appunto della pioggia che ha reso impraticabile parte del tracciato di gara,quindi la gara e' stata veloce,ed ha un po' penalizzato chi faticava a carburare,ma ha favorito chi è  riuscito ad impostare da subito un buon ritmo.
Tenendo conto che oggi era anche l'ultima gara di campionato interno della nostra societa'
c'era da mettere in preventivo che un po' tutti avrebbero dato qualcosa in piu' per chiudere l'anno agonistico in bellezza. Infatti restano agganciati alla locomotiva Moretti in ordine di arrivo: il presidente Robbe,Bergonzo,Gatti e Giglio.
Mastrosimone Nanotti e Maggi rientrano tutti e tre nel minuto 25,e si forma un nuovo terzetto inedito che promette belle emozioni,complimenti ragazzi perchè state andando molto bene.
E poi la volta dei cugini  De luca, e Cavaliere,che a mio avviso il prossimo anno faranno un campionato strepitoso,perchè hanno voglia,forza e grinta da vendere.
Io mi colloco dietro Biagi,Sansonne e Moscato,e mi ritengo molto soddisfatto di questa mia gara di oggi,avendo corso intorno i 4.30 al km, grazie anche a faticosi allenamenti e devo dare merito ai molti consigli di mio cognatino Andrea che ringrazio pubblicamente su questo blog.
Le gare sono finite,ma l'attività agonistica continua,cè la preparazione invernale che ci attende,e sicuramente noi cugini parteciperemo ancora a qualche garetta a cavallo tra fine novembre e inizio dicembre.
Un grande in bocca al lupo a mio cugino Gianni che domenica affronterà la sua terza maratona,e all' amico Roberto che vivrà la sua seconda esperienza nei mitici 42 km e 195 metri.

10 commenti:

  1. Sono teso per questa maratona,"l'obbligo" di fare il tempo mi sta logorando,speriamo di non arrivare troppo scarichi per la troppa tensione!!!

    RispondiElimina
  2. cusci la maratona vivila come una festa di fine stagione,prima di tutto vi dovete divertire,segui il tuo ritmo fino al 35 km e poi se arrivi indenne fino li,shiaccia sul pedale ed arriva sotto il traguardo dritto e col sorriso per la foto.
    pensa a me che ho dovuto rinunciarci e mi pesa parecchio sta cosa,non viverla come un obbligo,ci vediamo domenica.

    RispondiElimina
  3. Dai Gianni,è giunta l'ora della festa.
    Dopo tanti sacrifici è arrivato il giorno.
    Andrà tutto bene.Solo tu sai se sei pronto.Io penso di si.
    Qusta settimana rilassati e domenica fai correre le gambe come le hai insegnato in questi mesi. Non devi improvvisare niente.
    Noi siamo al 30 km a darti l'ultima spinta verso il traguardo.
    In bocca al lupo a te e ai tuoi compagni di viaggio.....un meraviglioso viaggio !

    RispondiElimina
  4. ciao ragazzi peccato che abbiamo fatto l'ultima gara stavo prendendo una bella forma...compari domenica consumate la sfalto con la vostra grinta noi vi aspettiamo al traguardo...con panini eh eh.

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazzi per la fiducia,mi sento pronto ma gli imprevisti in una maratona sono dietro l'angolo.Non vedo l'ora di raggiungervi al 30 km il vostro entusiasmo mi darà una bella spinta.

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti,cumpà in questo momento noi siamo dei top runner è niente e nessuno puó spaventarci noi la maratona c e la mangiamo perchè noi ci nutriamo d asfalto...ehehehe

    RispondiElimina
  7. Al mc Donalds hanno fatto un nuovo panino...
    il Big Runner ahahahahahahaahhahahahahah!
    insalata pomodori hamburger e pezzi di catrame!
    Domenica vi faro' da lepre!

    RispondiElimina
  8. CUGi il Big Runner eh eh eh,ho visto il tuo allenamento,al 9 km sei andato alla grande e sei andato in progressione,questo secondo me è un'ottimo segnale,bravo CUGi continua così.

    RispondiElimina
  9. Ecco perchè le strade sono tutte dissestate... Ci sono pezzi di denti sparsi qua e là intorno alle buche.
    Sì, i veri runners mangiano asfalto, catrame e fango. Sorridono con gli occhi e con le vene... Qualcuno, più raro, porta anche qualche felice capello al traguardo... ma è solo una parrucca per l'anima nuda...

    Forza ai maratoneti: Gianni, Max, Roberto e Vito (prossimamente)!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti. Non sono ancora riuscito a scrivere nulla sulla gara di domenica scorsa! Comunque in bocca al lupo a tutti quelli che domani fanno la maratona (ci sarò anch'io, nelle retrovie). Un saluto particolare anche a quelli che correranno la Stratorino.
    Max

    RispondiElimina