domenica 4 marzo 2012

Trana - corsa di primavera

video dell'arrivo
-sul canale Youtube : http://www.youtube.com/watch?v=v8cADuH164Q&feature=channel
________________________________________________________________
video della partenza: http://www.youtube.com/watch?v=OYMBdJOYS04&context=C3aa8126ADOEgsToPDskK8-1jwY0sG03u_s0METQ-R

(foto:podoandando.com)

Come si prevedeva già da un pezzo,lo spettacolo oggi alla corsa di primavera non è mancato,
e me ne rammarico di non aver potuto gareggiare per una contrattura alla coscia destra,che mi tiene ancora una volta fermo ai box.
Si avvicina l'ora della partenza,ed arriva anche un bel sole a godersi lo spettacolo,spazzando via quelle quattro nuvolette fastidiose. Circa 900 i partecipanti tra le varie categorie,800 circa alla partenza degli adulti.
Ventidue atleti al via,a rappresentare l'atletica La Certosa,tra cui esordiscono oggi, Tony Da Lima e Carlo Gobetti,
quest'ultimo presentando anche un ottimo biglietto da visita essendo arrivato in volata in un terzetto di tutto rispetto composto da mio cugino Giglio Gianni che difende con i denti la terza posizione tallonato appunto dal nuovo arrivato Gobetti seguito come un ombra da Gianluca Bergonzo.
Primo incontrastato tra i Certosini ancora una volta è Giuliano Moretti che rifila circa tre minuti all'altrettanto eccezionale presidente Domenico Robbe che si piazza al secondo posto.
Questa che vi ho raccontato è stata la prima volata a tre nella parte alta della classifica,dove corrono i big
ma non è stata l'unica,perchè come vi dicevo nei mesi scorsi,quest'anno sarà un bel campionato
e ci sarà da lottare per difendere le posizioni conquistate con il sudore,dopo mesi e mesi di sacrifici e duri allenamenti. Ed ecco infatti affacciarsi al vertice del gruppo di testa De luca Raffaele,che correndo a buon ritmo
arriva sesto dietro Gianluca Bergonzo.
Altra volata spettacolare quella del terzetto Mastrosimone,Nanotti,Moscato,che si distanziano di una manciata di secondi. Maggi che alla Pellerina aveva entusiasmato si deve accontentare della nona posizione,purtroppo l'atletica non concede sconti,se non ti alleni rimani dietro. Lo sa bene Mastrosimone che scende di diverse posizioni rispetto l'anno scorso,cosi come lo sa anche De Luca Raffaele che per riguadagnare il terreno perduto ha dovuto lavorare sodo. Ottima la gara di Cavaliere e di Biagi che rimangono costanti nel loro ritmo gara.
Mancano inoltre nomi importanti oggi,come ad esempio Fabio Crepaldi,o Luca La Sana,per non parlare poi di Maurizio Giacobbi,che sicuramente oggi avrebbero infuocato ancor di più questa entusiasmante gara tra i big della Certosa.
Ma cè tempo per tutti per recuperare e rientrare nei binari ad alta velocità,ed a questo proposito volevo incoraggiare Roberto Mastrosimone  e mio cognato Andrea che oggi li ho visti un po' giù. Cè una sola parola d'ordine per tutti,"Non mollate mai". E questo ovviamente vale anche per il sottoscritto che scrive in questo momento.Ma nella gara di oggi non cè solo la competizione a tutti i costi,cè anche il piacere ed il gusto di correre in un tracciato bello e tecnico,dove ognuno ha la possibilità di godersi la corsa e misurare le propie capacità atletiche. Onore quindi anche alla retroguardia,o insomma a chi inizia e finisce la propia gara cercando magari di migliorarsi anche di solo qualche secondo.
Ci vediamo alla prossima gara!

22 commenti:

  1. mastrosimone4 marzo 2012 18:59

    ciao a tutti,faccio i complimenti, a mio compare raffaele,che ha fatto una gara strepitosa,a cumpa, che e sempre più difficile da prendere, e a gabriele, e mariano,e vero, qui non si fa sconti, a nessuno.bisogna darci dentro, e io, lo sto già facendo, pian piano...ciao, e forza atletica la certosa, fatta, di veri atleti che non mollano mai!!!!anche, a mio compare vito, auguro di riprendersi, al più presto. e anche ad andrea!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao a tutti,oggi e stata una bellissima gara,dove tutti hanno fatto la loro bella corsa.Io mi sono veramente divertito,ho visto al quinto km sfilarmi uno strepitoso Domenico,e nn ho potuto mollare un cm perche superato anche dal nuovo iscritto Carlo,un vero osso duro,questa volta sono riuscito a difendermi,chissa alla prossima.Faccio i complimenti a mio Cugino Vito per i suoi aoliti splendidi articoli su questo blog,ci mette tanta passione e devo dire che grazie a lui riesco ad allenarmi con questa grinta,spero che si rimetta subito che per me e uno stimolo insostituibile.Che dire Cumpa Raffaele ormai con il suo allenamento a trovato un ritmo gara che mi devo guardare le spalle,aspetto sempre cugi Andrea e Gabriele,mentre Cumpate Roberto oggi non e andato tanto bene ma conosciendolo tornera piu forte di prima.

    RispondiElimina
  3. Grazie cugi! e grazie Roby
    per me raccontare qui le nostre gare,raggruppare le foto e mettere i nostri video e un divertimento e lo faccio con passione come quando esco a correre,questo è come un diario di ricordi,che poi ti vai a rivedere di corse fatte negli anni passati.Oggi sto qui a combattere con l'ennesimo fastidio,ed elogiare le prestazioni di mio cugino e dei miei compari,ma domani potrei autoelogiarmi e farmi un articolazzo con tanto di coppa su sul podio piu' alto mentre voi vi arrovellate di invidia eheheheheh! Ci vediamo domenica al Ruffini.

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti.
    Grande prestazione di squadra ieri. Leggo che qualcuno (Andrea e Roberto) si è crucciato di non aver disputato una grande gara, ma occorre tenere presente che i piccoli infortuni e le lievi indisposizioni si pagano, soprattutto quando si era abituati ad andare forte.
    Io, che in termini assoluti non ho certo ottenuto un gran risultato (12°), ho comunque migliorato di circa un minuto e mezzo il tempo dell’anno scorso; voglio dire che il livello generale della squadra è salito. Ritengo quindi di aver fatto una buona gara, nonostante alla partenza fossi posizionato molto indietro rispetto alla linea dello start, ed il fatto che le gare molto nervose non siano affatto il mio terreno ideale.
    Bello per me l’arrivo insieme all’amico Roberto; l’ho raggiunto quando mancavano circa 1 o 2 kilometri, e l’ho chiamato per avvisarlo (non volevo ripetere l’esperienza di Avigliana, quando l’ho superato al traguardo senza che lui mi avesse sentito!). Ha resistito con le unghie per tenere la posizione, abbiamo viaggiato insieme sino alla fine; quando siamo arrivati vicino al traguardo avrei voluto, nell’enfasi agonistica, lanciare la volata per tentare di batterlo, ma non è stato possibile perché la coda degli atleti che consegnavano il cartellino arrivava sino a prima della linea di arrivo e non c’era più spazio per correre; ma, a posteriori ed a mente fredda, sono stato contento così, l’avessi eventualmente superato sulla linea non avrei aggiunto nulla alla mia buona prova; rimando pertanto la sfida ad una prossima occasione, su terreni più pianeggianti e quando lui avrà ripreso la forma ottimale!
    Max Nanotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao ragazzi un'altra bella domenica col finale cardiopatico diventa sempre piu competitiva bravi compari...e cugi e dura a starvi dietro..eh eh. scuty tieni duro che la sfiga deve finire cazz ciao compari ci vediamo domenica..cumpa mastro vieni alla mezza cosi metti birra nelle gambe.

      Elimina
  5. Max sei stato un signore a chiamare Roberto,io al posto tuo in quel momento non so se l'avrei fatto,piuttosto avrei giocato più sul fattore sorpresa e avrei tentato il sorpasso in velocità senza dargli il tempo di reagire ;-)

    RispondiElimina
  6. ho pubblicato nuove foto :-)
    bellissime!

    RispondiElimina
  7. mastrosimone6 marzo 2012 22:58

    condivido con vito, io ti avrei superato max!!

    RispondiElimina
  8. Condivido pienamente con Vito e Roberto, in gara senza pietà per nessuno.
    Prima e dopo la gara amici in gara nemici !!!!!!

    Per i miei avversari ci vediamo domenica ehehehehehe!

    RispondiElimina
  9. Anche se tutti sappiamo che una sfida non si vince senza preavviso, alle spalle...

    E se si vince così, vale solo per un pezzo di carta. Il pezzo d'Atleta che sta nella carne deve essere come una "freccia di Robin Hood": sfidare a viso aperto il bersaglio del traguardo.

    Nel centro dell'essere, il sacro fuoco del sorpasso è una fiamma che non può mentire (a se stessi). Io avviserò sempre con il giusto anticipo (almeno 100 metri, se prima del traguardo)...

    RispondiElimina
  10. Anche se tutti sappiamo che una sfida non si vince senza preavviso, alle spalle...

    E se si vince così, vale solo per un pezzo di carta. Il pezzo d'Atleta che sta nella carne deve essere come una "freccia di Robin Hood": sfidare a viso aperto il bersaglio del traguardo.

    Nel centro dell'essere, il sacro fuoco del sorpasso è una fiamma che non può mentire (a se stessi). Io avviserò sempre con il giusto anticipo (almeno 100 metri, se prima del traguardo)...

    RispondiElimina
  11. mastrosimone8 marzo 2012 01:27

    le,Mizuno, x ritornare a volare...!!!!!

    RispondiElimina
  12. mastrosimone8 marzo 2012 11:32

    ciao a tutti,appena tornato, da un bellissimo allenamento,ho provato, le mie mizuno, e non le cambierò mai più, con nessuna scarpa... 13km300mt...tempo 1,06 passo media 4,59 ma soprattutto, senza dolori, e senza vesciche, sotto i piedi alla prossima gara!!!

    RispondiElimina
  13. Speriamo che tu possa aver trovato la scarpa giusta,per poterti allenare bene e correre bene come l'anno scorso! Ora aspettiamo solo Vituccio che risolva i suoi fastidi e poi siamo al completo.
    A Trofarello sarà una sfida fino all'ultimo ostacolo.

    RispondiElimina
  14. BRRR che aria minacciosa che tira qua dentro,io esco ciaoooo :-)

    RispondiElimina
  15. Mastrosimone8 marzo 2012 17:30

    Grazie Andrea,intanto mi alleno con queste che e una a2 pero con la tomaia x10 la mizuno le applica su tutta la serie e questo quello che mi interessa poi più avanti compro la wawe 15 l ultima della mizuno x i lunghi!!

    RispondiElimina
  16. Ti alleni con le a2? ma non sono un po troppo leggere? di solito si usano in gara. Penso che in allenamento vadano bene le a3.

    RispondiElimina
  17. mastrosimone9 marzo 2012 10:05

    si andre,lo so,ma trovo più protettiva,la mizuno, che la diadora, che e anche, una A2 poi comprerò una A3!!!!

    RispondiElimina
  18. Buona corsa per chi si impegnerà nella "mezza" del CUS di domenica!!!

    RispondiElimina
  19. ciao ragazzi,appena tornato dall allenamento,13km440met, tempo,1,04,49sec passo media, 4,49...ciao a tutti, e alla prossima gara!!!

    RispondiElimina
  20. Grande mezza maratona di Torino oggi,Cumpa ormai è una scheggia e anche Gabriele non scherza,Cugi e Mastrosimone devono recuperare dai rispettivi infortuni e anche loro morderanno le caviglie.Mentre Fabio e Andrea hanno fatto un'ottima 7 km.

    RispondiElimina
  21. è stata dura per me,complimenti a Raffa e Gabriele!

    RispondiElimina