martedì 6 maggio 2014

La Loggia 9.220 KM

(fonte:Atletica la certosa)
 Si torna a La Loggia,potremmo dire a casa del nostro compare De Luca Raffaele,
visto che la partenza si trova a 600 mt dalla sua camera da letto.
E visto che in questi anni non si era mai piazzato dove proprio lui si allena giornalmente
su queste strade,quest'anno ha cercato ed ottenuto con grinta il suo primo piazzamento,e noi cugini non possiamo far altro che fargli i complimenti,visto anche l'agguerrita concorrenza,si conferma 11esimo SM40.
Terzo dei certosini l'ormai big o top runner,come preferite definirlo,il cugino Gianni Giglio,che si conferma un osso duro da battere per chi gli sta alle spalle,ma suo malgrado si trova ad inseguire due alieni come Amorosi e Moretti che invece volano sulle stradine di La loggia ottenendo tempi al limite del impossibile per i comuni mortali corridori amatoriali.
In un appuntamento dove finalmente si vedono parecchi atleti della podistica gareggiare tutti assieme e anche motivo per il sottoscritto Vito Amadio a non sfigurare e dimostrare di esser presente e pronto a combattere per le prime posizioni della classifica certosina.
Per quanto riguarda la mia gara,posso dire di aver quasi centrato il mio obiettivo,ovvero di correre regolare tutti i 9 km intorno i 4,15 al km,ma purtroppo il mio stato di forma attuale presenta ancora qualche lacuna,e dopo una partenza ed un finale accettabile,purtroppo sono ancora un po' oscillante nella fase centrale di gara,dove dovro' lavorare ancora molto per migliorarmi.
Ma nonostante tutto posso ritenermi soddisfatto e felice di aver avuto al mio fianco per quasi tutta la gara uno come Max Nanotti,un altro osso duro da battere, che mi tallonava e mi faceva sentire il suo fiato sul collo,e quindi un motivo in piu' per non mollare sopratutto negli ultimi 500/600 metri dove la fatica iniziava davvero a farsi sentire sulle gambe.
Lascio a mio cugino Gianni la parola se vuole aggiungere due righe sulla sua gara personale od eventuali commenti.
 
AMOROSI  Domenico    32,53 piazzato TERZO ASSOLUTO
MORETTI   Giuliano        35,16 piazzato
GIGLIO Gianni                35,43 piazzato
DE LUCA Raffaele          35,53 piazzato
LUZZA  Antonio              37,54
TORRIONE Roberto       38,35
AMADIO Vito                39,32
NANOTTI Massimiliano  39,39
BRACOTTO Marco       39,49
MASTROSIMONE R.    40,43
SANSONNE Francesco  40,59
MOSCATO Ennio           41,20
BUSCEMI  Andrea         42,39
BARALE Lorenzo            44,27
RACITI Magda              46,18
BRUSA Sergio               46,19
NAULA Silvia                46,30
FANCELLO Mara        48,32
CONGIU Vincenzo        52,30
CADETTI:
RANDISI MATTIA 15°
RAGAZZ:
 RANDISI IVAN    4° 
ESORDIENTI A:
 FERRO CARLA

5 commenti:

  1. Grazie cugino Vito per le belle parole,ma non sono ne top runner e neanche big,butto sudore come tutti dal primo a finire all'ultimo,non è retorica ma sono da ammirare tutti,questo è uno sport che non regala niente,e se uno arriva alla fine e sempre da elogiare, le sfide aiutano a migliorarsi,ma so che basta una settimana che non puoi allenarti come si deve,ti ritrovi a faticare,grazie cugì,io so i sacrifici che fai per allenarti e ti faccio tanti complimenti.

    RispondiElimina
  2. Ciao ragazzi. Un vero complimento a tutti e due. A Gianni, che il suo tempo visto dal mio punto di vista sembra veramente degno di un alieno e a Vito che oltre ad aiutarmi facendomi da lepre tutta la gara insieme a Max, questa volta mi è rimasto davanti. Ciao e alla prossima...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Ciao Marco se continui cosi mi vieni a prendere,questo è uno sport di sacrifici e di testa,e per quel poco che ti conosco vedo in te molta forza di volontà,e quella che ti puo veramente mettere le ali,stile red bull....

    RispondiElimina
  5. Ahahah, lo spero che sia come dici, direi che per ora puoi dormire sonni tranquilli...

    RispondiElimina