lunedì 23 marzo 2015

Mezza Maratona Lanzo Caselle

Domenica 22 Marzo 2015 la pioggia ha iniziato nella notte a bagnare Torino e provincia , e passando le ore si è fatta sempre più insistente , ma questo come al solito non ci ha fermati.
Sveglia presto e con mia grande sorpresa anche mio cugino Vito si è presentato puntuale per andare a Caselle , dopo una settimana molto impegnativa di lavoro e con un solo allenamento nelle gambe nella suddetta settimana .
Dopo esserci incontrati con i nostri amici e compagni di squadra della Doratletica Roberto e Mara abbiamo raggiunto la stazione dei treni ( e purtroppo non come il 90% che si reca li e va all' aeroporto) di Caselle , dove ci aspettava il nostro presidente Nevio che ci ha consegnato la busta con il microchip e il pettorale , e abbiamo quasi preso di "corsa" il treno.
Dopo un piacevole viaggio di 40 minuti siamo scesi a Lanzo con molti altri podisti , per la precisione a questa maratonina anno preso al via 242 atleti.
Dato la pioggia il freddo e il tempo a disposizione ci siamo infilati in un bar per trascorrere prendendo un caffè il tempo che ci separava dalla partenza, e dove nel frattempo Roberto ci ha illuminato come rendere il fondo della borsa più capiente!
Infatti non ci siamo scaldati molto, con quella pioggia non avevamo molta voglia di uscire al freddo , dopo un dieci minuti scarsi di riscaldamento ,dato che il tempo se le mangiato anche la consegna della borsa al camion , ci siamo schierati al via per questa Maratonina rinominata da record per avere un dislivelli a favore.
Il posto è molto bello per chi conosce Lanzo e anche con la pioggia ha il suo fascino , io sono partito per stare a una media di 4,10 a chilometro ma dopo un primo km di assestamento mi sono messo dietro un gruppetto che aveva un passo più allegro di qualche secondo , le gambe giravano anche se non ho preparato questa gara e mi sono messo a seguire questo gruppo.
Il percorso si snodava in molte ciclabili e guardare anche il panorama devo dire che mi prendeva bene.
Verso il dodicesimo chilometro uno del gruppo si è fermato forse per un crampo mentre un altro rallentava , al sedicesimo chilometro mentre passavamo vicino a una chiesa le campane hanno iniziato a suonare , ho pensato è un segno del destino non devo mollare devo fare il mio personale!
Mentre i tre ragazzi in testa al gruppo iniziavano ad allontanarsi io cercavo di resistere a non abbassare la media , infatti è uscita una media quasi regolare con l'ultimo km a palla superando Nevio che aveva fatto la dieci e che mi incitava "dai che ne prendi ancora".
La soddisfazione per il personale c'è ma la cosa che mi ha reso contento e la media per km che è di 4,06 che una volta non riuscivo a tenere manco nelle corse da dieci.
Anche Vito ha fatto il suo personale e giustamente era molto soddisfatto , come Roberto alla sua prima mezza e che è arrivato a solo due minuti da me e a Mara con un ottimo 1,46,36
 34   Giglio Giovanni     1,26,06
112  Amadio  Vito         1,36,17

3 commenti:

  1. Bravissimi, sicuramente con un altro clima avremmo fatto tutti un personale ancora migliore.

    RispondiElimina
  2. Sicuramente Davide!
    Bravo cugi!
    pioggia o no, noi runners niente ci ferma!
    Ci vediamo a Piossasco!

    RispondiElimina
  3. Bravi cugini! Complimenti per il personale! Appuntamento a Piossasco.

    RispondiElimina