martedì 5 aprile 2016

Vivicittà 2016

Quest'anno Vivicittà è dedicata alle frontiere geografiche e sociali,  si è corso in ben 43 città Italiane, tra cui per la prima volta anche a Lampedusa ,luogo simbolo di come le frontiere possono diventare luoghi di umanità e di accoglienza.
Partenza fissata per le ore 10:30 in contemporanea con tutte le altre manifestazioni, e come tradizione il via è stato dato in diretta da Radio uno.
Sì corre tra il parco del Valentino e le vie del centro, percorso come sempre suggestivo ma anche impegnativo.
Vince il giovane Scalas Mattia ,dell atletico Casone Noceto ,distaccando di ben due minuti e mezzo il nostro atleta veterano
Bruno Santachiara, che arriva terzo assoluto. Ma a parte i campioni ovviamente oggi erano presenti anche i cugini che corrono, e devo dire che il cugino Gianni si è difeso bene piazzandosi 69 esimo assoluto,su 850 partecipanti alla corsa competitiva.

Gianni parte subito fortissimo per levarsi dal traffico e l'ingorgo della partenza,poi si stabilisce ad un passo costante intorno i 3.55 al km, mantenendo più o meno lo stesso ritmo anche nei tratti in salita.
Ottima prova.
Prima gara su strada anche per me quest'anno,  dopo le sufficienti prove alle due campestri, finalmente una prova su strada soddisfacente, e che mi fa ben sperare. Gli allenamenti in settimana stanno andando bene ed oggi ne ho avuto la conferma, passando dagli otto km che avevo nelle gambe ai 12 km della Vivicittà.
Dopo il riscaldamento e qualche allungo mi schiero quasi in fondo al serpentone,un pó per la paura di essere travolto,e anche perché ancora non mi sentivo di mantenere da subito un passo costante e non volevo essere d'intralcio.
E invece sono partito subito bene, sentivo che ne avevo, e mi sono fatto strada sin da subito cercando varchi e vie di fuga nei lati.
Dopo lo stop di dicembre e tutto quello che è successo,ho bisogno di riprendere sopratutto fiducia e sicurezza.
Faccio una gara costante intorno i 4.50 al km, senza mai patire o andare in affanno,non ci avrei scommesso un centesimo pochi istanti prima della partenza.
All'arrivo trovo anche la mia famigliola ad attendermi, e la cosa più bella della giornata è stata sicuramente quando mio figlio Leonardo mi da la manina e mi dice: 《papà hai vinto??》
Ed io ovviamente gli ho risposto..OGGI SI!
Classifica Vivicittà

4 commenti:

  1. Cugi stai andando molto bene e pensare che ti avevo consigliato di non farla che pensavo che 12 chilometri non li avevi nelle gambe , e invece mi hai smentito alla grandissima...

    RispondiElimina
  2. La voglia di esserci era tanta, e poi volevo fare un test importante, e credo sia andato bene. Grazie cugi!

    RispondiElimina
  3. Complimenti ragazzi! Bravissimo Gianni,sotto i 4 sempre tanta roba. Ottimo Vito, dopo uno stop ricominciare così fa ben sperare. Alla prossima

    RispondiElimina