giovedì 27 dicembre 2012

Allenamento di Fuoco

Sveglia presto questa mattina nonostante le baldorie,le mangiate e le ore piccole a giocare a carte che la tradizione natalizia ci delizia.Personalmente la mia voglia di allenarmi e pari a zero,ma la molla che mi spinge ad alzarmi alle 7,00 in un giorno festivo e pari alle domeniche delle gare,sfidare me stesso a dare di più,a vedere se riesco a stare dietro all'obbiettivo che mi sono imposto,cioè non mollare mai,che la corsa e un piacere e farla in compagnia e ancora meglio. Vedere nuovi posti dove correre e sempre un piacere,avevo sentito parlare di questo monte Musinè, abituato a correre dietro il castello di Rivoli,mi fa sempre piacere correre in mezzo alla natura.Alla fine siamo 7 temerari come i samurai e i magnifici 7,affrontiamo il tragitto del "tagliafuoco" con grande entusiasmo.Domenico e Giuliano che conoscono bene i sentieri ci spiegano i vari percorsi che possiamo percorrere,ma noi novelli della zona,abbiamo optato alla fine per il meno impegnativo,ma dopo i venti km di corsa e la fatica che ho sentito a fare queste salite,non oso immaginare quelle più ripide.Il panorama è degno di queste zone e la nebbia che ci lasciamo sotto di noi ha reso questa corsa quasi magica,è stato un'allenamento molto bello,abbiamo incontrato parecchie persone che passeggiavano e altre che correvano,e alla fine in mezzo alla nebbia sono spuntati due a cavallo,non è che correndo siamo finiti proprio in un epoca di samurai e cowboy,dopo i 7 samurari e i 7 cowboy adesso lasciate passare i 7 "runner".

lunedì 10 dicembre 2012

Royal Half Marathon per Telethon 2012

Eccomi puntuale come le tasse a correre questa terza edizione della Royal qua a Torino.Per la prima volta dato l'infortunio non la corre mio cugino Vito,ma sono in compagnia del mio compare Raffaele.E una mattinata bella fresca,ma  solo il panorama durante il tragitto di questa mezza maratona vale il sacrificio.Ce molta gente alla partenza,dicono duemila fra le due distanze.Io e De Luca la vogliamo correre alla media di 4,20 e poi vedere come reagiscono le gambe all'umidità. E una corsa bellissima,la partenza dalla suggestiva piazza castello,ti inoltri in via pò e poi giu per i murazzi,si costeggia per tutto il tragitto il fiume,inoltrandoti a san mauro,forse li perdiamo il passo,perchè ci sono molti cambi di direzione con sali e scendi,diventa un percorso nervoso,ma reggiamo il botto, certo che come ha detto il nostro compagno di squadra Gobetti si finiva almeno un paio di minuti prima,ma siamo contenti lo stesso,abbiamo vissuto una mattinata di sport sano in compagnia di tanti amici,alla fine la media è stata di 4,18 e il piazzamento buono,sono contento di questa gara,sono in ripresa e grazie a Raffaele che mi ha tirato,abbiamo mantenuto un buon passo costante,alla prossima,qua sotto metto i piazzamenti dei Certosini.
54   Gobetti    1,26,33
107 Giglio       1,30,29
111 De Luca   1,30,39
234 Bisterzo    1,38,08
374 Mariniello 1,44,58
478 Zorzan      1,49,25


lunedì 19 novembre 2012

Turin Marathon

Non partecipiamo alla corsa peche' quest'anno non siamo riusciti a prepararla
e ci dispiace,ma non potevamo di certo restare sotto le lenzuola a dormicchiare
mentre i nostri amici atleti,ben undici dell'atletica La Certosa quest'anno correvano per le strade
della citta,in questo nuovissimo tracciato della Turin Marathon.
Cosi all' arrivo:

Gatti Fabrizio            03:03:46
Giacobbi Maurizio     03:05:15
Gobetti Carlo            03:08:32
Biagi Mariano           03:14:56
Cavaliere Gabriele     03:15:43
De Luca Raffaele      03:19:30
Bisterzo Marco         03:23:08
La Sana Luca           03:26:28
Mastrosimone R.      03;28:16
Bergonzo Gianluca    03:35:31
Nanotti Massimiliano 04:10:39

Alla fine qualunque sia il tempo finale,e un ottimo tempo per tutti,ognuno ha la sua storia da raccontare
ma correre per 42 km e una bella esperienza,poi se si raggiungono i propri obiettivi lo e ancor di piu'.
I numeri quest'anno dicono circa quattromila partecipanti,la piu' alta partecipazione per Torino per quanto riguarda la maratona,circa diecimila considerando la stratorino e la corsa dei juniors,una bella festa per la citta,con una discreta cornice di pubblico.
Noi cugini facciamo da spola con le nostre bici mountain bike storiche,andando su e giu' e facendo assistenza alla nostra maniera ai nostri amici podisti. Gianni stava un po' piu' avanti con Gabriele e Raffaele,
mentre io ero leggermente dietro con Roberto Gianluca e Luca.
Un modo un po' insolito per noi podisti di vivere la maratona,dato che siamo piu' abituati a correre anziche' pedalare,infatti stamattina ho ancora le chiappe indolenzite,e forse mi sentivo meno stanco se avrei corso :-)
Ma la passione e troppo forte,e non ci potevamo accontentare di vedere un solo passaggio dei nostri amici,
e quindi abbiamo condiviso la loro fatica,km per km in sella alle nostre bici,immaginando il loro sforzo,e le loro ambizioni cronometriche,abbiamo condiviso il tifo del pubblico lungo il percorso,arrivando fino in fondo
nonostante in alcuni tratti,alcuni addetti al servizio ci faceva uscire dal percorso.
Complimenti a tutti,anche a Max che pur sapendo che la maratona non e' propio la sua specialita',arriva fino in fondo.
Complimenti al gruppo 3G, ovvero Gatti ,Giacobbi, Gobetti,e poi Mariano,Gabriele e Raffaele,che dopo un anno strepitoso chiudono con una grande maratona.
Mancavamo solo noi,peccato! ma stiamo lavorando per il prossimo anno :-)
per completare la lista dei maratoneti della certosa...bisogna aggiungere
Maggi,Giglio,Amadio.


mercoledì 14 novembre 2012

Fine anno podistico

Domenica 11 Novembre con la festa di fine anno dell"Atletica la Certosa
e relative premiazioni,si e' concluso ufficialmente l'anno podistico in corso,
proclamando campione il sig.Robbe,nonche' attuale presidente della societa' di cui facciamo parte.
I Cugini che corrono ringraziano pubblicamente in queste due righe,come ci sembra doveroso fare
il presidente e tutto il direttivo per l'organizzazione e la buona riuscita non solo della festa finale,ma anche per l'impegno  e la passione dedicata alla squadra durante l'intero anno agonistico.
Un saluto va anche agli amici e compagni di squadra,con cui le domeniche mattina condividiamo
corse,sudore, e piacevoli chiacchierate nel pre gara,e dopo gara,con strette di mano e a volte con simpatici sfotto',magari commentando la prestazione del nostro diretto avversario di turno.
Sappiamo che durante la pausa invernale certi momenti ci mancheranno,perche' la domenica mattina
e' sempre un piacere ritrovarsi con i compagni di squadra ed evadere dai pensieri, gli impegni familiari ed il lavoro di tutta la settimana.
Per questi motivi e non solo,vi diamo un arrivederci a presto,al prossimo campionato 2013 !!!!!

lunedì 12 novembre 2012

StraRivoli 27^ edizione

Domenica 11 Novembre 2012 con grande gioia ho partecipato alla gara "sotto casa".E una gara a cui sono affezionato,sia per come ho detto prima,si svolge nelle strade dove a volte mi alleno,sia perchè con mio cugino Vito ci abbiamo più di una volta preso parte e ci legano molti ricordi.A questa edizione hanno partecipato piu di 500 persone e forse l'organizzazione della gara non se lo aspettava,vista la pioggia,infatti ho fatto la coda per iscrivermi.Sono partito da casa correndo dato che la partenza è ha 1500 metri da casa mia,ho ritirato il pacco gara,sono tornato a casa a posarlo e sono tornato alla partenza,il mio riscaldamento lo bello che fatto!!Dato che la pioggia non dava tregua mi sono messo sotto i portici li vicino con un altro certosino Di Michele ad aspettare le 9,40 per partire.Finalmente con 5 minuti di ritardo si è partiti,e si è iniziato quasi subito a salire fino al castello,quasi 4 km che a me particolarmente piacciono molto,infatti forse ho esagerato un po,in discesa anche abbastanza ripida io non spingo piu di tanto e vengo recuperato da molti atleti,nei finali 5 km in pianura ho dato il meglio di me che posso in questo momento,e alla fine sono riuscito a finire gli 11,600mt del percorso in 47,27 e piazzarmi 97°.L'unica nota negativa che posso dare e che all'arrivo cera solo il thè senza nessuna cosa da mangiare,e per me che arrivo sempre affamato è stato un duro colpo da supportare.Un complimento va ad Amorosi che si è piazzato 26° assoluto e agli altri Certosini presenti, Mariniello 272° e Di Michele 274°.Spero che alla prossima edizione prendano parte tutti quelli che quest'anno andranno alla maratona e non hanno voluto rischiare affaticamenti,e naturalmente mio cugino Vito che si riprenda dall'infortunio.

lunedì 5 novembre 2012

La Folle del Ruffini

Gara Fidal che si svolge all'interno del parco Ruffini,con partenza e arrivo allo stadio "Primo Nebiolo"
Gianni presente!
Vito ancora no!
l'Atletica la Certosa si classifica settima societa' con 222 punti,
non male considerando le numerose assenze.
In testa alla classifica che potete vedere nella sezione "ultime gare disputate"
ce la doppietta dei Domenico,Amorosi e Robbe,
complimenti al neo acquisto ed al nostro presidentissimo.
IL calendario si chiude ufficialmente oggi,ma i cugini si sa,che non mancheranno di disputare ancora
qualche garetta a cui sono affezzionati,come ad esempio la StraRivoli di domenica prossima,oppure la Royal Half Marathon di fine dicembre,di cui non abbiamo perso un edizione.
Ma torniamo alla gara di ieri dove Gianni si e comportato benissimo,tornando a correre quasi ai suoi livelli
arrivando quinto,dopo appunto i due Domenico,e dopo i cugini Raffaele e Gabriele,che continuano a migliorarsi e disputare sempre delle belle gare,complimenti.
Per il sottoscritto un altro anno sportivo non propio fortunato e giunto al termine,le belle prestazioni del 2009 e del 2010 sembrano lontani ricordi, ma la voglia di rimettersi in gioco e ricominciare e tanta,troppa!
In queste ultime due settimane ho ricominciato a fare qualche corsetta intorno all'isolato di casa,questa settimana provero' a spingermi un po' piu' in la'.
Ma se ce' qualcosa di vero nel proverbio,dopo la tempesta esce sempre il sole,allora prima o poi questo sole arrivera'. Un raggio e gia' spuntato.

mercoledì 24 ottobre 2012

Otto alla due (8km)

Siamo alla circoscrizione due,zona periferica di Torino
penultima gara del nostro calendario societario.
Subito una piccola curiosita' per quanto riguarda il cugino Gianni
che si classifica sesto come l'anno scorso;
in lenta ma graduale ripresa dopo aver saltato due gare per problemi alla schiena,
mentre per il sottoscritto i problemi sembrano non finire mai.
Vince Moretti che tra l'altro fa anche undicesimo assoluto.
Terzo posto per il compare De luca Raffaele,che fa un balzo in avanti di ben nove posizioni
infatti l'anno scorso era arrivato 12esimo dei Certosini.
Un altro anno di gare e giunto al termine ed e  quasi ora di stilare le classifiche finali.
Complimenti ancora una volta al nostro presidente non solo per aver dimostrato anche quest'anno
di essere un ottimo atleta,ma sopratutto perche' se continuera' a correre cosi forte
il prossimo anno merita il premio di "nonno sprint" visto che da un paio di giorni
e nato Gabriel,il suo erede nipotino.
Il prossimo appuntamento e al parco ruffini,e poi per alcuni dei Certosini sara'
la volta della regina delle gare,ovvero la maratona,ultima fatica di un intenso anno agonistico.



mercoledì 10 ottobre 2012

Gara sociale 2012


Domenica 7 ottobre al parco "Generale Dalla Chiesa"  a Collegno,si e' svolta la gara sociale
dell'Atletica La Certosa,squadra di cui noi cugini facciamo parte da ormai quattro anni.
Come tradizione vuole, oggi e' anche il giorno in cui viene scattata la foto ufficiale che ritrae tutti o quasi tutti gli atleti che ne fanno parte.
La corsa si sviluppa in un anello di circa due km all'interno del parco,da percorrere 4 volte per un totale di circa 8 km,metro piu' metro meno.
Si corre tutti insieme ma poi a sorteggio vengono formati vari gruppi da tre atleti che formano una staffetta,dopodiche' sommando i vari tempi di ogni singolo corridore si decreta la staffetta vincitrice che ha percorso gli otto km nel minor tempo.
L'anno scorso il sorteggio ha voluto insieme I CUGINI CHE CORRONO, ovvero il sottoscritto Vito,e mio cugino Gianni,insieme al compagno di squadra Max, e indovinate un po'....
siamo arrivati primi con il tempo di 1:44':27".
Quest'anno invece come gia' saprete per causa di qualche problema fisico non ho potuto fare parte alla gara
e mi sono dedicato a cronometrare i compagni di squadra,mentre Gianni anche lui appena rientrato dopo un periodo di stop ha corso una buona gara,ed e' in netta ripresa.
La staffetta vincitrice di quest'anno e composta dagli atleti: Crepaldi- Mastrosimone-Pegoraro
Per tutta la classifica finale ed il sorteggio delle staffette ed i relativi tempi potete visionare il sito www.atleticalacertosa.it 

lunedì 17 settembre 2012

Robassomero

Gianni torna alle gare:
era il 26 maggio quando la mia schiena in modo stupido ha fatto crack!
era da quella data che non partecipavo ad una gara,ed oggi ho riprovato grandi emozioni a respirare
l'aria del pre-gara, quel misto di ansia e voglia che mi assale a poco a poco prima del VIA!
Mi ha dato una gran gioia rivedere i miei compagni di squadra che sono stati tutti gentili e felici del mio ritorno,
l'unica nota negativa che purtroppo mio cugino Vito e ancora alle prese con problemi fisici,ed è lontano
dal rientro in squadra,almeno per ora...spero che torni presto a correre al nostro fianco.
Ma passiamo alla gara di oggi,
alla partenza parto molto prudente,raggiungo poi Roberto e mi immetto nella sua scia che mi porta fino al tratto di sterrato,dietro di me c'è Gabriele.
Il tratto non asfaltato fa da selezionatore,e un po' alla volta lascio alle mie spalle sia roberto che gabriele,
e mi avvicino a Mariano,
ho dovuto impegnarmi per raggiungerlo ma alla fine ce l'ho fatta.
In lontananza riesco a vedere anche Gianluca ma non ne ho proprio più per cercare di raggiungere anche lui.
Dovro' ben guardarmi alle spalle nelle prossime gare,perchè Gabriele e Roberto sono due tipi che non mollano e Mariano mi ha dato filo da torcere per riuscire a tenerlo dietro.
Bellissima la gara del compare Raffaele,che ha viaggiato al fianco di Fabio.
Primo al traguardo dei certosini è stato il solito Moretti,seguito da un super presidente, e medaglia di bronzo per Fabrizio Gatti che arriva terzo.
La strada per ritrovare la mia forma migliore è ancora lunga,ma oggi è stato bello tornare a respirare l'aria di competizione,e l'adrenalina inizia a salire di nuovo. E' stato tutto molto bello :-)

domenica 27 maggio 2012

Cral GTT ( Parco della Colletta )


TIME:   KM 8.00
Vito       37:55
Gianni    assente

Oggi è una di quelle rarissime domeniche,forse la seconda o la terza volta in 4 anni di podismo
che non è presente il cugino Gianni,e questo mi dispiace molto,perchè so quanto ci tiene
ad essere presente alle gare di calendario.
Purtroppo un infortunio lo ha tenuto lontano dal campo di gara,capita anche ai migliori,
ed oggi si è sentita la sua mancanza. Faccio gli auguri di un veloce recupero a mio cugino
finchè possa tornare al piu' presto a macinare km con tutti i compagni di squadra.
Io era la prima volta che partecipavo a questa gara,essendo l'anno scorso rimasto in panchina
per un lungo periodo,non ho potuto parteciparvi.
Il percorso mi è piaciuto molto,quasi interamente all'interno del parco,ed immerso nella natura.
Un percorso misto tra sterrato e asfalto,piu' o meno pianeggiante,ma impegnativo.
C'erano parecchi big della nostra società presenti oggi,tra cui il primo classificato Luciano Lacerenza,
che precede Giuliano,seguito dal presidente Robbe,e poi ancora Gatti,Bergonzo e La Sana,che sono andati a punti piazzandosi nelle proprie categorie.
Poi cè stato il rientro dei trasfertisti dell'isola D'Elba,Sansonne,Moscato e Buscemi che si riprendono le propie posizioni, ed io perdo altri 3 punti  :-) complimenti a loro.
Il mio passo è stato di 4.44 al km,una media ancora un po' alta,ma accettabile,in attesa di riprendere la forma migliore. Volevo inoltre ringraziare di cuore tutti quelli che ieri mi hanno consegnato la propria maglietta
del pacco gara,una t-shirt bianca,semplice,di cotone buono,che io utilizzerò come divisa nel mio lavoro.
Grazie ancora a tutti.
(FOTO:marianorun )

lunedì 21 maggio 2012

Borgaro 9.5 km


      (foto archivio maggio 2008)

Gianni  36:47
Vito      44:06

Eccoci all'esordio della nostra primissima gara podistica, proprio qui a Borgaro,(la foto parla da sola),
è stata la nostra prima esperienza,e da quel giorno niente ci ha piu' fermato.
Anche ieri i cugini sono presenti a questa gara,insieme al gruppo dell'atletica La Certosa.
Torna anche il presidente  dopo un breve periodo di vacanza a strigliare la truppa e spronarci
nel pre gara durante il riscaldamento,diciamo che si è sentita la sua mancanza.
La formazione in campo è composta da venti atleti,considerando le numerose assenze
tra cui i reduci del giro dell'isola D'elba che hanno ben onorato la maglia azzurra.
Il primo a classificarsi dei nostri compagni è stato quest'oggi Luciano Lacerenza in 35:29
da segnalare l'assenza del nostro big Giuliano Moretti.
Gianni parte forte con grande sprint iniziale e per il primo km lascia tutti alle spalle
ma subito dopo ecco formarsi un bel gruppetto di 5 atleti composto da Giglio,Cristofoli,
Gatti,Robbe e Bergonzo incitati anche dall'altoparlante al passaggio del primo giro piccolo,
Verso il 4 km di gara il gruppetto stacca Gianni di una decina di metri e si trova ad inseguire cercando
di non farli allontanare troppo. Al 6 km  pero' Bergonzo cede il passo e Gianni lo raggiunge.
Si viaggia ad una media di 3:55 al km,il percorso è piatto e consente di spingere sulle gambe.
Manca l'ultimo km e Gianni vede nel mirino Cristofoli, Robbe e Gatti,accelera per lo sprint finale
incoraggiato dallo sportivissimo Cristofoli e chiude la Gara terzo dei Certosini dietro l'ottimo Fabrizio Gatti
che non molla la posizione.
Una bella battaglia combattuta fino la fine,dove negli ultimi 500 metri di sprint si decidono le prime 5 posizioni.
Anche la mia gara non è stata malvagia considerando le gare precedenti,ho corso bene abbassando di un pochino la media.Sento che sto recuperando una buona forma,anche grazie agli allenamenti svolti in settimana.Penso di chiudere bene la prima parte di campionato facendo bella figura a la mandria a giugno,
per poi tornare a settembre a combattere nelle prime linee.
Ottima gara anche per Raffaele De Luca,Mastrosimone,Cavaliere,Biagi e Nanotti che sono tutti tra il 38 ed il 39 minuto,correndo ad un buon ritmo gara.
Chiude Carmelo Stivala,addetto ai titoli di coda,e numero uno per simpatia.
"Atletica la certosa" a Borgaro
(foto:uno che passava)





lunedì 14 maggio 2012

Piossasco 9.5 km

(FOTO:Marianorun)
TIME:
Gianni Giglio  38:35:90
Vito Amadio    46:20:50

La corazzata Atletica La Certosa,pur senza il suo presidentissimo a guidare la truppa,
ed altri atleti impegnati al giro dell'isola D'elba,si presenta in forze a Piossasco e fa man bassa di piazzamenti classificandosi terza come società e portandosi a casa oltre ai vari premi delle singole categorie,anche una bella caciottina,che purtroppo in mancanza del presidente non puo' fare la fine della cioccolata di None,ma resta chiusa nella dispensa in attesa  che venga deciso il proprio destino.
Ci attende una gara abbastanza impegnativa quest'oggi, un continuo saliscendi che mette a dura prova 
le nostre gambe.
Per questo motivo il cugino Gianni parte prudente,non osa spingere piu' di tanto,e pur mantenendo un ritmo abbastanza allegro vede sfilare via Moretti,Bergonzo e Gatti,ma la gara è appena iniziata e cè tutto il tempo per riflettere e decidere la tattica,ma arrivati verso il terzo km sopraggiungono ad affiancare Giglio,prima Luca La Sana,e subito dopo il compare Raffaele De Luca.
Si procede ad un ritmo sostenuto,tutti affiancati,ed è ora il momento per decidere,non si puo' ancora aspettare,e visto che le gambe glielo permettevano Gianni prova ad allungare un po' il passo
per cercare di andare a raggiungere Gatti,e un continuo affiancarsi su e giù sulla sottile striscia d'asfalto,ma ad un certo punto con un po' di sorpresa,quando ti aspettavi di recuperare Gatti
ecco invece spuntare la schiena di Gianluca Bergonzo,lo supera e procede del suo passo svelto lasciandosi dietro Bergonzo all'inseguimento di Gatti,che avviene a circa un km e mezzo dal traguardo.
Una gara impeccabile quella di Gianni se pur sofferta,perchè i compagni di squadra sono stati tutti combattenti fino alla fine,dandosi battaglia tra loro e collezionando una sfilza di piazzamenti consecutivi negli MM40.
Da segnalare il piazzamento del compare De Luca Raffaele che si piazza per la prima volta anche se lui non se l'aspettava,ma è un premio al suo impegno in questo anno eccezionale per i risultati ottenuti da Scarmagno ad oggi.
La mia gara si è disputata in un settore meno avanzato del cuginetto Gianni,ma nonostante i circa 8 minuti che ci separano,io continuo imperterrito ad inseguirlo,nel nostro dialetto diciamo (assicutarlo)
la nostra è una sfida continua iniziata da piccoli,prima con la lotta libera,poi con i videogiochi,poi a calcio,in bici, e adesso ci sfidiamo nella corsa,e devo dire la verità me le sta suonando di santa ragione.Ma siccome noi siamo uomini duri e non molliamo mai, e sopratutto sappiamo accettare anche le sconfitte.....la sfida va avanti,e non ci lasciamo intimorire da una manciata di minuti di distacco,gli allenamenti continuano,piu' duri che mai
e ogni domenica è un emozione nuova. La davanti siete stati avvisati :-)


domenica 6 maggio 2012

La Loggia

(foto:marianorun)

Oggi si corre a casa del compare Raffaele,l'obbiettivo di oggi è correre veloce per arrivare per primi a tavola.
Come da tradizione dei cugini che corrono,vuole che dopo la gara si brinda e si mangia in allegria
approfittando della disponibilità di Raffaele che ci prepara sempre un ottimo pranzetto a base di carne
grigliata sul balcone accompagnata sempre dall'ottimo vino della sua cantina.
La partenza è alle 9:30 di una tranquilla domenica mattina paesana,io e mio cognato Andrea siamo sul posto
ad occupare la panchina dei giardinetti già alle 7:35 per ritirare le iscrizioni e i chips da consegnare agli atleti della Certosa,in assenza del presidentissimo Domenico e del cassiere Pietro.
Circa nove i km da percorrere in un percorso misto tra asfalto e sterrato sostanzialmente veloce ed abbastanza piatto.
Ottima anche oggi la prestazione del cugino Gianni che fa 40 esimo assoluto e ottavo di categoria,
arrivando secondo della squadra dopo Giuliano Moretti e staccando sul finale gli inseguitori Fabio Crepaldi e Luca la Sana.
Anche oggi Gianni parte bene ad un ritmo abbastanza sostenuto per i primi due,tre km,
poi mantiene una buona andatura nella parte centrale di gara e riesce a chiudere con buona progressione
a circa due minuti da Giuliano.
La mia gara invece non è andata proprio benissimo,dopo una settimana di dubbi e incertezze su certi allenamenti svolti per cercare di ritrovare al piu' presto la forma migliore,arrivo all'appuntamento stanco.
Parto con la voglia e la speranza di fare bene,4.23 il primo km,4.32 il secondo,ma poi inizia un calo vertiginoso
fino ad arrivare a correre tutta la gara ad una media di circa 5.05 al km,
media che su nove km di gara in allenamento di solito faccio piu' veloci.
Chiudo in 42:50 e penso che peggio di cosi' non poteva andare,ma alla fine penso che va bene lo stesso
e accetto il verdetto finale.
Sono a circa otto minuti e mezzo da mio cugino,dovro' impegnarmi parecchio nei prossimi mesi per raggiungerlo :-))
Ci si vede domenica prossima a Piossasco,ciao a tutti!

lunedì 30 aprile 2012

None

Gianni scrive:

Oggi avevo voglia di correre,da quando mi sono svegliato mi sono subito sentito bene e con la voglia di far girare le gambe. Già da dopo la tutta dritta di domenica scorsa ho pensato di fare bene questa gara di None.Questa mattina eravamo tanti della "Certosa" e c'era nonostante la pioggia un'aria di festa e allegria.Cugi Vito e un periodo che sta lavorando tanto e ha poco tempo per allenarsi,sta perdendo alcuni minuti e non è da lui,gli sta mancando quella fame da asfalto che aveva prima,non gli vedo quella voglia e ferocia di migliorarsi,deve tornare a combattere come prima,abbiamo bisogno della sua forza d'animo.
Tornando alla gara il solito Moretti fa un'altro sport,forse va in bici o monopattino non sò...,anche il presidente viaggia ma oggi non mi ha dato i soliti 2 minuti,ma solo 30 secondi,ce l'avevo nel mirino.
Dietro di me sono arrivati Carlo e Raffaele che oggi ha rifiatato un po,anche Gabriele ha fatto la sua ottima gara.Grande lotta fra Nanotti che e arrivato di poco davanti a Roberto,ottimo Biagi dopo il super allenamento di mercoledi dove ci ha fatto vedere come si fanno le ripetute da 400 mt.
Anche Andrea  Maggi,dopo l'ennesimo infortunio è tornato per un altro nuovo inizio.
Saluto tutti,e non avendo la classifica delego mio cugino Vito a una piu precisa diagnosi sulla gara.Ci vediamo a La Loggia in casa di Raffaele, dove si corre in 50 metri quadri,evitando tavolini e sedie,e per rispetto del padrone di casa  nessuno lo superi in casa sua.
Per quanto mi riguarda l' altra gara nelle mie corde è quella di Borgaro,ci sono affezionato a questa gara,la conosco bene e penso di fare un'altra gara d'attacco....a domenica.
Vito scrive:
Penso che mio cugino Gianni abbia ben descritto quanto è successo sul campo di gara di None,
mi associo a lui per fare i complimenti ancora una volta all'imprendibile compagno di squadra Giuliano, ma sopratutto al quasi nonno Domenico,il nostro presidente,che non si lascia intimorire dal gruppetto Giglio,Gobetti, De Luca ecc...e si piazza al secondo posto tra i certosini che hanno corso a None.
Mio cugino Gianni va a punti con un ottimo sesto posto di categoria,e penso che certi risultati giovino molto al morale,e gli faccio tanti complimenti.
Oggi mancavano altri atleti che avrebbero potuto cambiare le posizioni  in alta classifica,come ad esempio Fabrizio Gatti o Luca la Sana,o addirittura il nuovo arrivato Domenico Amoroso che ha dimostrato di saper correre davvero forte,nella nostra super squadra oggi non erano presenti inoltre gente come Maurizio Giacobbi e ancora Fabio Crepaldi,chissà se alla prossima gara sociale riusciremo a correre tutti insieme,sarebbe troppo bello e sicuramente completerebbero un gruppo già solido e compatto.
Purtroppo io non riesco ancora ad esprimere il tipo di corsa che vorrei fare,sicuramente ho avuto periodi migliori,quest'anno ero partito abbastanza bene ma purtroppo non sono riuscito a continuare con la stessa tenacia. Spero di potermi allenare con piu' regolarità nei prossimi mesi,e risalire di qualche posizione.
Un saluto affettuoso a tutti i compagni d'avventura,e ci si vede domenica a La Loggia.

lunedì 23 aprile 2012

Tuttadritta


Anche quest'anno non potevamo mancare a questa singolare gara
la nostra prima partecipazione è stata nel 2008,soltanto l'anno scorso abbiamo saltato l'evento
ed oggi era la nostra quarta edizione.
Molti podisti approfittano di quest'evento per testare la velocità,essendo un percorso abbastanza in piano
e sopratutto quasi esente di curve,si cerca di battere il proprio record personale sui diecimila metri,ma è anche sopratutto un bel momento di festa,dove tutti possono partecipare e divertirsi come credono su questo facile percorso con partenza dalla bellissima piazza San Carlo e arrivo a Stupinigi.
L'obiettivo di oggi per il cuginetto Gianni era di scendere sotto i 39 minuti,obiettivo mancato per un soffio
solo una manciata di secondi gli hanno impedito di raggiungere questo traguardo,ma ha comunque raggiunto un ottimo risultato correndo una gara impeccabile e classificandosi secondo dei compagni di squadra dell'atletica Certosa presenti oggi.
Il primo è stato Amorosi Domenico,nostro neo iscritto e grande promessa della squadra che farà sicuramente compagnia a l'altro nostro big, Giuliano.
Terza e quarta posizione per gli altri due cugini De Luca e Cavaliere,che corrono sempre  a buoni ritmi 
e di certo non si accontentano ancora dei buoni risultati raggiunti,ma vorranno migliorarsi ancora di piu'.Per me quest'anno non è stata una bella edizione se guardo il cronometro,non sono riuscito a scendere sotto il mio personale del 2010,ma non importa,mi sono divertito lo stesso,ci riprovero sicuramente l'anno prossimo.
Adesso cè da preparare la gara di None di domenica prossima.

domenica 15 aprile 2012

Vivicittà

"...e guardo il mondo da un riscio'..."
Come recitava la famosa canzone di Gianni Togni "Luna"..
lui diceva da un oblo'...questa è la prima cosa che mi è venuta in mente stamattina quando ho visto Pietro
mentre attendeva gli atleti per la consegna dei pettorali,no non è il nuovo gazebo ;-) e meno male che è riuscito a trovare quel riparo....
altrimenti sarebbe stata dura la faccenda...visto che non ha mai smesso di piovere un attimo!
E chissà se ha pensato di correre la gara pedalando,ma non so se ci avrebbe messo meno,visto quelle  salitelle che non sono mancate,sopratutto le due famose dei murazzi.
Anche quest'oggi i cugini che corrono  con buona parte dell'atletica la Certosa al seguito,circa 30 presenze,
sono pronti per affrontare questa classica stracittadina di 12 km.
In attesa della classifica che verrà pubblicata nella pagina dedicata alle classifiche, posso dire subito che cè stata una bella battaglia nelle prime file davanti,sopratutto tra i cugini.
Ottima la prestazione di Gianni,ma anche di Raffaele e Gabriele,ormai vicinissimi tutti e tre sempre uniti dalla grande passione della corsa e lo spirito di sana competizione.
Bravo Giuliano che come sempre per il momento non teme rivali,ottimo Fabio Crepaldi,ma anche Robbe, Max Nanotti,Roberto Mastrosimone, e Ennio Moscato, giusto per citarne alcuni.Tra i big devo segnalare il ritiro di Andrea che purtroppo ha avuto un crampo e non è piu' riuscito a ripartire,e questo dispiace molto a tutti anche perchè con lui li davanti la gara sarebbe stata ancora più bella.
Inoltre do il benvenuto ad alcuni nuovi iscritti,tra cui Luciano,che tra i certosini oggi è arrivato secondo a poca distanza da Giuliano,complimenti!
La mia gara si è svolta intorno i 4.30 al km che mi soddisfa abbastanza anche se sono lontano dai tempi che vorrei fare.Tutti sotto la pioggia abbiamo dato il nostro contributo prima di sederci a tavola per il pranzo domenicale con una fame da lupi.
Una bella domenica di sport purtroppo macchiata da un altra tragedia che ha colpito questa volta il mondo del calcio,con la tragica scomparsa prematura  del calciatore Pier Mario Morosini.
R.I.P

lunedì 2 aprile 2012

Un"Pò" di corsa....

Eccoci qua dopo le fatiche della ben riuscita Corricollegno dove abbiamo prestato servizio fin dalle prime luci dell'alba,e dopo la fantastica esperienza di essere diventato per la prima volta zio 5 minuti dopo la mezzanotte di domenica 25 aprile.
Colgo l'occasione di fare tanti auguri qui pubblicamente a papà Andrea e Mamma Giusy e ringraziarli per aver messo al mondo una bimba cosi bella e sicuramente futura atleta visto che nasce in una famiglia di maratoneti come la mamma il papà Andrea ma sopratutto lo zio Vito.
Passiamo al racconto della gara di domenica 1 aprile,Un pò di corsa appunto,una delle nostre classiche e che farà parte in futuro delle nostre preferite,si perchè a volte ci piace anche essere tradizionalisti,nel senso che le gare fuori calendario societario che per motivi di diverso genere ci rimangono a cuore poi ci piace tornarci l'anno dopo,e questa è una di quelle.
Quest'anno si sono aggregati a noi anche i cugini Raffaele e Gabriele ed abbiamo approfittato tutti insieme a fare un buon allenamento visto che comunque si trattava di una gara non competitiva anche se tra noi..la competizione non manca mai.
Oltre mille i partecipanti a questa bellissima gara che si snoda tra il parco del valentino e i murazzi del Pò
in un percorso tecnicamente bello e impegnativo con salitelle e tratti di sterrato.
C'era sia la gara breve da 10 km che la mezza maratona che consisteva in un altro giro,ma noi oggi abbiamo optato per la dieci km.
Sempre ottima la prestazione di mio cugino Gianni che corre sotto i 4 al km posizionandosi 19° assoluto tra i 675 partecipanti della gara corta,ma anche Raffaele e Gabriele si son fatti valere correndo intorno i 4 al km,
per me la soddisfazione per una volta tanto di averne lasciati dietro piu' di 500 :-) ma nelle gare competitive
le cose vanno ben diversamente.
Era assente il neo papà Andrea impegnato a cambiare i pannolini ma che dopo Pasqua tornerà a dare battaglia
come ha dimostrato di saper fare nelle recenti gare disputate.
Dopo la gara ci siamo deliziati con l'ottima pizza fatta in casa dal mio cuginetto Gianni,che come tradizione la prepara il sabato sera, ogni anno prima di questa gara ;-)
Ci vediamo sempre nei paraggi del valentino tra due domeniche per la Vivicittà. Buona Pasqua a tutti gli amici ed hai lettori del nostro blog,CIAO!

domenica 18 marzo 2012

Trofarello km 6,00




foto: (podoandando)

Facciamo un piccolo passo indietro
e torniamo ai cross,c'era Trofarello da recuperare,e dopo la gara di Trana
si torna tra i campi.
Nell'aria si respira già la primavera,i campi son tutti belli verdi ci sono le mucche,montagne di letame
le cascine e non sono mancati i banchetti con pane e salame,marmellate e miele..
Spicca ancora una volta il nostro nuovissimo Gazebo,punto di ritrovo e di aggregazione del prima e dopo gara.
Quest'oggi siamo in 18 ad onorare la maglia,in una prova dove secondo me c'è stato parecchio da soffrire
perchè erano presenti parecchi atleti di ottimo livello,ed un percorso tortuoso con un ponticello da superare ed un tronco da saltare,ma anche qualche breve tratto veloce.
Ancora una volta vince dei nostri,Giuliano Moretti,quasi incontrastato,dico quasi perchè...dietro di lui arriva un promettente Andrea Maggi,ad un minuto di distacco certo,ma con ottime prospettive di miglioramento,e credo che il cognatino abbia parecchi assi nascosti nella manica da giocarsi...e chissà....vedremo nelle prossime gare,intanto complimenti per l'ottima forma ritrovata.
Bravo anche il nostro presidente che difende la terza posizione con stile e classe degna di un presidente.
Poi mio cugino Gianni che si ripete dopo il gran Finale di Trana anche oggi un ottima media,tenendo a distanza di sicurezza l'irrompente Raffaele De Luca seguito dal cugino Gabriele Cavaliere che si conferma ancora una volta un osso duro,caparbio e combattente.
Accorcia le distanze Mastrosimone,ritrovato ma non ancora nella sua forma ottimale,che comunque tiene dietro l'ottimo come sempre Biagi Mariano.
La nona posizione spetta ad Ennio Moscato e chiude la decina dei piu' veloci quest'oggi dell'atletica Giuseppe Mariniello.
Per tutti gli altri me compreso penso sia stata una buona gara,certo oggi non era facile,ma ce la siamo giocata tutti chi più e chi meno porterà a casa un bel ricordo e la soddisfazione di aver corso.
Domenica siamo tutti alla Corricollegno per dare una mano alla buona riuscita della manifestazione,in attesa
di Vivicittà del 15 aprile e dell'attesissima gara di Pavarolo dove ci sarà da tirare fuori tutte le energie che abbiamo per affrontare le salite. Buona settimana a tutti.
VITO.

- VIDEO "Il salto del tronco" : http://www.youtube.com/watch?v=nalXzPrun6A&context=C4766af8ADvjVQa1PpcFPGoqvDrT6vkKbYEpU60jDocUMk4iAsdgE=

-VIDEO "L'arrivo" : http://www.youtube.com/watch?v=fIskMG0F284&context=C4766af8ADvjVQa1PpcFPGoqvDrT6vkKbYEpU60jDocUMk4iAsdgE=
QUESTA SERA RAI UNO
"Il sogno del Maratoneta"
Con Luigi Lo Cascio. Carpi 1905. Dorando ha la passione della corsa e sogna di partecipare alle olimpiadi
Si presenta cosi' alla società Vigor,ma viene scartato.

lunedì 12 marzo 2012

Mezza maratona di Torino- X Memorial Domenico Carpanini

(foto: Sebastiano Strano)
(foto:la Stampa)

Eravamo circa 1500 partecipanti tra la gara da 21.000 metri e quella corta che ha scelto Andrea
per tenersi allenato sulle brevi distanze.
Mentre i cugini Raffaele e Gabriele hanno seguito i cugini Gianni e vito insieme al compare Roberto
nella distanza più lunga,quella che comprendeva tre giri di circa 7 km l'uno,con l'arrivo suggestivo all'interno dello stadio "primo Nebiolo" sulla pista d'atletica.
La bella giornata il pubblico il sindaco e altre autorità hanno fatto da cornice a questa XII edizione della mezza maratona di Torino.
Gara non inserita nel nostro calendario societario,e quindi ottima come banco di prova in vista delle prossime gare che ci attendono.
Ottima è stata la prestazione di mio cognato Andrea che ha corso ad una media di 4 al km,non soffrendo più di tanto come ci ha riferito al nostro arrivo,mentre Cugi' Gianni taglia per primo il traguardo stando dentro l'ora e mezza,seguito di soli trenta secondi dal tenace e ritrovato Raffaele De Luca. Se era solo un allenamento beh allora non mi resta che fare i complimenti a tutti,visto che anche Gabriele chiude in 1:31 e un convalescente Mastrosimone piazza un bell'1:36 che non è male.
Per quanto riguarda la mia gara non cè molto da dire avendo chiuso in 1:47 preferisco ricordare la Royal di dicembre quando feci il mio personale di 1:39.
Gloria quindi a chi in questo momento vanta una forma migliore e gode di ottimi risultati come si è già visto nelle gare più recenti.
Da segnalare che mentre noi correvamo in città il nostro compagno di squadra Andrea Buscemi
si regalava il personale nella mezza del lago maggiore con il tempo di 1h41minuti.
Domenica prossima cè da recuperare Trofarello,gara che fu rinviata a causa della straordinaria nevicata della notte precedente alla gara,e dopo aver inaugurato le gare su strada a Trana,faremo un passetto indietro
per cimentarci nell'ultimo cross dell'anno.
Quindi amici miei domenica si va a tutta birra,e come al solito in bocca al lupo a tutti.

domenica 4 marzo 2012

Trana - corsa di primavera

video dell'arrivo
-sul canale Youtube : http://www.youtube.com/watch?v=v8cADuH164Q&feature=channel
________________________________________________________________
video della partenza: http://www.youtube.com/watch?v=OYMBdJOYS04&context=C3aa8126ADOEgsToPDskK8-1jwY0sG03u_s0METQ-R

(foto:podoandando.com)

Come si prevedeva già da un pezzo,lo spettacolo oggi alla corsa di primavera non è mancato,
e me ne rammarico di non aver potuto gareggiare per una contrattura alla coscia destra,che mi tiene ancora una volta fermo ai box.
Si avvicina l'ora della partenza,ed arriva anche un bel sole a godersi lo spettacolo,spazzando via quelle quattro nuvolette fastidiose. Circa 900 i partecipanti tra le varie categorie,800 circa alla partenza degli adulti.
Ventidue atleti al via,a rappresentare l'atletica La Certosa,tra cui esordiscono oggi, Tony Da Lima e Carlo Gobetti,
quest'ultimo presentando anche un ottimo biglietto da visita essendo arrivato in volata in un terzetto di tutto rispetto composto da mio cugino Giglio Gianni che difende con i denti la terza posizione tallonato appunto dal nuovo arrivato Gobetti seguito come un ombra da Gianluca Bergonzo.
Primo incontrastato tra i Certosini ancora una volta è Giuliano Moretti che rifila circa tre minuti all'altrettanto eccezionale presidente Domenico Robbe che si piazza al secondo posto.
Questa che vi ho raccontato è stata la prima volata a tre nella parte alta della classifica,dove corrono i big
ma non è stata l'unica,perchè come vi dicevo nei mesi scorsi,quest'anno sarà un bel campionato
e ci sarà da lottare per difendere le posizioni conquistate con il sudore,dopo mesi e mesi di sacrifici e duri allenamenti. Ed ecco infatti affacciarsi al vertice del gruppo di testa De luca Raffaele,che correndo a buon ritmo
arriva sesto dietro Gianluca Bergonzo.
Altra volata spettacolare quella del terzetto Mastrosimone,Nanotti,Moscato,che si distanziano di una manciata di secondi. Maggi che alla Pellerina aveva entusiasmato si deve accontentare della nona posizione,purtroppo l'atletica non concede sconti,se non ti alleni rimani dietro. Lo sa bene Mastrosimone che scende di diverse posizioni rispetto l'anno scorso,cosi come lo sa anche De Luca Raffaele che per riguadagnare il terreno perduto ha dovuto lavorare sodo. Ottima la gara di Cavaliere e di Biagi che rimangono costanti nel loro ritmo gara.
Mancano inoltre nomi importanti oggi,come ad esempio Fabio Crepaldi,o Luca La Sana,per non parlare poi di Maurizio Giacobbi,che sicuramente oggi avrebbero infuocato ancor di più questa entusiasmante gara tra i big della Certosa.
Ma cè tempo per tutti per recuperare e rientrare nei binari ad alta velocità,ed a questo proposito volevo incoraggiare Roberto Mastrosimone  e mio cognato Andrea che oggi li ho visti un po' giù. Cè una sola parola d'ordine per tutti,"Non mollate mai". E questo ovviamente vale anche per il sottoscritto che scrive in questo momento.Ma nella gara di oggi non cè solo la competizione a tutti i costi,cè anche il piacere ed il gusto di correre in un tracciato bello e tecnico,dove ognuno ha la possibilità di godersi la corsa e misurare le propie capacità atletiche. Onore quindi anche alla retroguardia,o insomma a chi inizia e finisce la propia gara cercando magari di migliorarsi anche di solo qualche secondo.
Ci vediamo alla prossima gara!

domenica 26 febbraio 2012

Borgaretto (km 5.950)



(foto:podoandando)
"Penso che la foto del nostro nuovo gazebo valga la copertina odierna
segno di grande impegno e stile del nostro presidentissimo sig. Robbe
che insieme al direttivo ed agli atleti
rendono più che mai vivo e attivo questo splendido, piccolo grande gruppo podistico"

Gianni scrive:
Ciao a tutti i nostri amici podisti e semplici simpatizzanti.Dopo una settimana per quanto mi riguarda,dura per un problema dovuto all'Influenza,in cui mi sono allenato a ritmi ridotti,ma il mio spirito di non mollare mi ha fatto uscire lo stesso,per non perdere diciamo la forma che ho raggiunto fino adesso.Mi sono presentato con Vito e tutti i Certosini "abili e arruolati" a questa 29°edizione dell' Cross di Borgaretto,anche chi non ha potuto prendervi parte come le cugine Giusy e Milena e il nostro compare Roberto,erano presenti,questo si che è spirito di gruppo.Oggi abbiamo anche inaugurato il nuovo gazebo con tanto di stemma dell'Atletica la Certosa in bella evidenza.Le gare come ogni buon Cross che si rispetti,sono partite a scaglioni per le varie categorie.Per quanto mi riguarda sono partito alle 10,20 con gli MM40 e  MM35.Il percorso è molto tecnico e per il mio giudizio uno dei migliori Cross in circolazione,con quei dossi spacca gambe che fanno di questa specialità un vero banco di prova per tutti.Se in quei dossi ti perdi rischi di compromettere la gara.Io ero partito pronto per una sfida contro Andrea,ma siccome lui se le passata peggio di me con l'Influenza non aveva il ritmo gara.Moretti e Crepaldi praticamente non li ho mai visti,mentre mio compare De Luca è andato fortissimo e forse e quello che in questa giornata,come personale è migliorato piu di tutti,finendo quarto dei Certosini e battendo di 2 secondi un osso duro come Gatti,anche se non c'è stato il testa a testa,perchè hanno corso in 2 categorie diverse,certo che a Trana ne vedremmo delle belle,a Domenica e non mollate mai!!!!!!
Vito scrive:
Come ha già accennato mio cugino Gianni,anche secondo me la rivelazione di questa gara è stata per quanto ci riguarda l'ottima prestazione del compare Raffaele De Luca,che balza al 4° posto tra i Certosini,grazie anche agli ottimi allenamenti che sta effettuando in questo periodo,ma anche Gabriele Cavaliere e mio cognato Andrea tutto sommato se la sono cavata bene con un ottima media se teniamo conto che stiamo parlando di
cross,che sono sempre un duro banco di prova per tutti.
Poi nel giro di lancetta del minuto 26° troviamo ben 4 atleti da non sottovalutare a Trana,come Mariano,Max,Ennio ed il sottoscritto,che con l'inizio delle gare su strada dove finalmente si parte tutti insieme
la competizione si farà più divertente.
Buon allenamento a tutti,a domenica prossima! 

lunedì 20 febbraio 2012

cross di Cambiano

INSERITO CALENDARIO 2012
(vedi prossima gara)
 393 Giglio
 392 De luca
391 Cavaliere

E' la prima edizione del cross di Cambiano
gara valevole per il campionato regionale assoluti  di società,
gara ben organizzata grazie anche alla collaborazione di Base Running,nella struttura del Palawoytila
ci siamo potuti cambiare comodamente negli spogliatoi della palestra e dopo la gara abbiamo anche approfittato del servizio docce,che dopo la fatica della gara in un vero tracciato di cross dove non sono mancati tratti paludosi e fondo un po'         sconnesso e curve e controcurve,era propio quello che ci voleva per chiudere in bellezza. I cugini approfittando della lunga pausa che ci separa tra la gara della pellerina a quella di domenica prossima a Borgaretto abbiamo deciso insieme ai cugini Raffaele e Gabriele di far scaldare un po' i motori,
ed infatti cosi' è stato.
Il primo dei nostri a tagliare il traguardo è stato il cuginetto Gianni,64° assoluto su 163 all'arrivo,seguito a circa un minuto di distacco da Raffaele e Gabriele,rispettivamente 74° e 77° la loro posizione,ancora un minutino dopo in 103° posizione arrivo anche io,con non poca fatica ma piuttosto divertito e soddisfatto della prova.
Ovviamente domenica prossima a Borgaretto essendo gara inserita nel nostro calendario non cerchero' di mettermi in posa per la foto di rito,ma piuttosto cerchero' di impegnarmi un po' di piu' per riprendermi qualche posizione piu' in avanti nella classifica.
Approfitto di queste righe per ringraziare Ernesto Somadaj per le foto e poi volevo dire a mio cognato che mi rimprovera che dice che non si corre in calzamaglia che effettivamente ha ragione,le gare si corrono in pantaloncini,ma la gara.....è domenica prossima ;-) questo era un allenamento,e in allenamento si gioca a carte coperte! eheheheh....

lunedì 23 gennaio 2012

Pellerina

è NATO IL NUOVO CANALE ATLETICA CERTOSA SU YOUTUBE


Esattamente un anno fà...
dopo la gara della Pellerina,mi infortunavo al piede sinistro
ma oggi è tutta un altra storia,per il quarto anno consecutivo i cugini,ovvero Vito e Gianni
sono presenti sul campo di gara,insieme ai fantastici compagni di squadra ed ai cugini Gabriele e Raffaele.
Purtroppo Gabriele non ha potuto partecipare ancora alle prime gare campestri di quest'anno
ma è probabile che già domenica prossima a Trofarello farà finalmente il suo esordio ufficiale.
Ma nel frattempo dell'arrivo di Gabriele non stiamo di certo ad annoiarci,visto che Giuliano Moretti è ancora imprendibile per molti di noi,e cio' significa che si puo' dare di più.
Ma a dare di più non lo si puo' chiedere a Maggi,visto che il cognatino in poco tempo,domenica dopo domenica dimostra di voler fare sul serio,divertendosi a fare quello che sembra riuscirgli molto facile,ovvero correre sempre più veloce,ed infatti si aggiudica se pur di una manciata di secondi,in volata,la seconda posizione tra i Certosini.
Volata spettacolare per quanti erano ai bordi a godersi l'arrivo degli atleti.
La piu' bella è stata senza dubbio quella composta dal terzetto Maggi,Crepaldi, Giglio,
che si aggiudicano la seconda,terza e quarta posizione.
Il cuginetto Gianni per l'appunto sembra tenere testa senza farsi intimorire dai big più esperti
e resiste e reagisce ottenendo un ottimo tempo di 30:47 sul difficile percorso della Pellerina.
In attesa delle gare su strada,quando tutte le categorie partiranno assieme e ci sarà da divertirsi ancora di più,
sulla mia strada oggi mi sono trovato il compare Raffaele,e si capisce subito che non sarà una passeggiata stare con lui.
Infatti me lo trovo davanti per tutta la gara,solo due o tre metri ci separano,in pratica andavo a coprire la sua ombra cercando di confonderlo per non farmi vedere,non per nascondermi da lui,ma semplicemente per non innervosirlo,perchè tra noi si sà,la competizione cè e sempre ci sarà,altrimenti non ci divertiamo :-)
Abbiamo corso praticamente tutta la gara assieme anche se più volte ha cercato di staccarmi sono sempre riuscito a reagire tenendo il suo passo,ma non fino alla fine.
Molto buona se non ottima la prestazione del presidente, inoltre Mastrosimone,La Sana,Gatti,Biagi,Nanotti e tutti gli altri,che saluto affettuosamente e do l'appuntamento a tutti per Trofarello di domenica prossima.
Volevo inoltre segnalare il nuovo blog bellissimo ed interessantisimo dell'amico Mariano,che invito tutti ad andare a visitarlo a quest'indirizzo: http://marianorun.blogspot.com/ ciao Mariano!

Raffaele e Vito in volata finale




domenica 8 gennaio 2012

cross Scarmagno..."buona la prima"

Dopo la pausa invernale,oggi si riapre ufficialmente la stagione 2012
con il cross di Scarmagno. E'  la prima volta che noi cugini partecipiamo a questa gara,
e il percorso ci è piaciuto molto. 
C'era da fare quasi tre giri di circa due km l'uno,per un totale di 5.9 km, metro più metro meno.
La giornata era tutt'altro che invernale,anzi meno male che nella borsa ci avevo infilato i pantaloncini corti
altrimenti avrei sofferto il caldo,anche perchè la partenza della nostra batteria era dopo le 11, quindi il sole iniziava già a scaldare.
Ma a surriscaldare l'aria ci hanno  pensato anche i tanti partecipanti a questa gara
tutti pronti a dare battaglia e confrontarsi in questo primo test dell'anno.
VIDEO 1
cinque minuti prima della partenza
Dopo la dura preparazione invernale arrivo a questa gara carico di entusiasmo e pronto ad iniziare un nuovo anno podistico sotto i migliori auspici.
Ma tanta era la curiosità di vedere anche mio cugino Gianni,Gabriele e Raffaele,e sopratutto mio cognato Andrea che dopo tanto tempo, finalmente sembra essere tornato quasi ai suoi livelli di atleta.
Nelle gare campestri non si corre tutti insieme,ed essendo suddivisi per categorie forse mi sono mancati alcuni riferimenti durante la gara,ma poi basta che andate a guardarvi le classifiche per capire che da questa primavera,quando inizieranno le gare su strada ci sarà parecchio da divertirsi tutti insieme.
Purtroppo Gabriele salta all'ultimo momento la sua prima gara ufficiale da Certosino a causa di un indolenzimento muscolare,ma son sicuro che rientrerà presto a dare battaglia come ha già dimostrato
in altre occasioni.
Solo Giuliano Moretti riesce a stare davanti a mio cugino Gianni,che inaugura il nuovo anno dimostrando forza e carattere propio come l'anno scorso,ed infatti dopo essere stato tallonato quasi sempre dal ritrovato Maggi,lo stacca all'ultimo km,piazzandosi come secondo assoluto tra i Certosini.
VIDEO 2
primo giro

Otima gara anche del nostro presidente Robbe,e del pirata Roberto Mastrosimone che supera Mariano
nella parte finale della gara.
Gara che è stata entusiasmante ma lo sarebbe stata molto di piu' senza le assenze di Max Nanotti,o Gianluca Bergonzo tanto per citare alcuni che mancavano questa domenica.

VIDEO 3
l'arrivo

Infine per quanto riguarda la mia gara,penso di essere partito troppo veloce,infatti il primo km l'ho chiuso in 4.08,ma nonostante tutto sono riuscito a centrare il mio obiettivo che era quello di correre sotto i 4.30 al km.
Dopo la partenza affollatissima,dove mi sono schierato sulla parte destra,per essere agevolato alla prima curva,localizzo 5 metri davanti a me il terzetto De luca,Pegoraro e Di Michele,
li seguo al loro ritmo collocandomi dietro e cercando di non perderli di vista.
Ma dopo un paio di curve gli sono addosso e sentivo di poter aumentare ancora il ritmo senza fatica,cosi decido di superarli.
Devo dire che le chiodate mi hanno agevolato molto sopratutto nelle tante curve dove entravo deciso e spingevo senza problemi,cosa che non succedeva negli anni precedenti quando correvo le campestri con le scarpe normali. Colgo qui l'occasione per ringraziare i miei amici per avermi fatto questo bellissimo e utile regalo :-)
Sapevo che il mio compare Raffaele oggi non era al top della forma,ma di solito non mi fido mai di chi mi sta alle spalle e allora ho continuato a spingere fino alla fine chiudendo con un bel 4.23 di media al km, come indicato sul mio garmin.
La prima è andata,ora ci prepariamo per la Pellerina,cè ancora un po' di tempo a disposizione
per allenarci e divertirci tutti insieme.
Forza ragazzi,non mollate!
a presto!


martedì 3 gennaio 2012

CHE COSA SUCCEDERà NEL 2012 : NULLA!

Il fatto che per millenni il cielo sia stato considerato lo specchio in cui guardare per
scoprire quello che sarebbe potuto capitare sulla Terra,oggi fa sorridere e ci conferma
nella nostra convinzione d'esserci liberati per sempre da simili irrazionalità. Le cose non
stanno affatto cosi' ,anzi. L'irrazionalità affiora con una frequenza sorprendente anche ai giorni
nostri e, nella perenne attesa dell'Apocalisse annunciata da profeti fuori di testa,filmacci
holliwoodiani e spacciatori d'ansie collettive,ancora una volta è il cielo coi suoi cicli temporali
a proporci la catastrofe di turno.Questa volta sarebbe il calendario dei Maya
a preparare il gran finale per il 21 dicembre 2012. In questi ultimi mesi la presunta previsione è diventata un fenomeno mediatico e anche i più distratti sanno ormai che per quella data,dedotta da un antico calendario,
i Maya avrebbero profetizzato una qualche catastrofe cosmica indotta da cause di tipo astronomico.
Ma cosa significava in realtà per i Maya la data corrispondente al nostro 21 dicembre 2012?
A quale fenomeno astronomico si collegava? E,sopratutto,cosa profetizzarono i Maya a questo proposito?
Per capirlo, dobbiamo riassumere brevemente il funzionamento di diversi cicli calendariali
usati dai Maya e dalle altre genti della Mesoamerica. Tutti i popoli di quell'area geografico-culturale
comprendente gli attuali Messico,Belize,Guatemala e parti di Honduras,Salvador e Costarica,
utilizzarono due diversi calendari: uno divinatorio di 260 giorni,costituito dall'associazione tra 13 coefficienti numerici e 20 nomi di giorni; e un altro solare di 360 più 5 giorni,costituito dall'associazione tra 20
coefficienti numerici e 18 nomi di mesi. L'uso congiunto di questi due calendari di
diversa lunghezza,che iniziavano lo stesso giorno faceva si' che la combinazione di partenza
si ripresentava solo dopo 52 anni; periodo temporale che costituiva una sorta di "secolo" mesoamericano.
Oltre a questi, i Maya utilizzarono un terzo calendario ciclico di ampiezza maggiore,visto che
il suo ciclo durava ben 5125,36 anni. Questo calendario,che cadde in disuso all'inizio del X secolo,
è detto Conto Lungo e contava il tempo trascorso da una mitica data iniziale corrispondente
all'11 agosto del 3114 avanti Cristo, ( di quasi due millenni più antica di qualsiasi evidenza archeologica
della cultura maya) , descritta come il giorno in cui Dio del Mais fu protagonista di un evento creativo
che dette il via all'era cosmica attuale.
Per contare il tempo trascorso da quella data,i Maya utilizzavano cinque diversi periodi di tempo:
k'in (1 giorno) , winal  (20 giorni) , tun (un anno di 360 giorni) , bak'tun (400 anni, cioè 144.000 giorni).
Ad esempio,per indicare la data corrispondente al nostro 27 aprile del 752 dopo Cristo,
i Maya avrebbero scritto che erano trascorsi 9 bak'tun , 16 k'atun , 1 tun, 0 winal e 0 k'in
dalla mitica data di partenza e che quel giorno era il giorno 11 Ajaw del calendario divinatorio
e il giorno 8 Tzek del calendario solare.Secondo la convenzione oggi in uso tra gli studiosi di culture
mesoamericane,tale data si scrive 9.16.1.0.0  11 Ajaw 8 Tzek.
Secondo questo sistema ,la data iniziale del Conto Lungo fu 13.0.0.0.04 Ajaw 8 K'umku,cioè il giorno
conclusivo di un ciclo totale di 13 bak'tun,mentre il giorno successivo ebbe inizio il conto dei giorni della
presente era cosmica che si concluderà il 21 dicembre 2012,quando la data tornerà ad essere 13.0.0.0.0 ,
cioè nel momento in cui saranno trascorsi esattamente 13 bak'tun dalla data della creazione.
La data,di per sè, non ha alcun riferimento astronomico ed è in realtà un puro risultato della meccanica calendariale.In sostanza ,quel che succederà quel giorno sarà il completamento di una serie di cicli calendariali che porterà a zero diversi dei coefficienti numerici usati nell'espressione delle date del Conto Lungo,esattamente la stessa cosa avvenuta nel nostro calendario il 1 gennaio dell'anno 1000 o del 2000 ,
giorni chiave della nostra meccanica calendariale,ma privi di qualsiasi significato astronomico.
Ma che cosa profetizzarono i Maya a proposito di quel giorno futuro? in una parola : niente!
Se i monumenti che citano la data 13.0.0.0.0 della creazione sono diversi,solo uno,il Monumento 6 del sito
di Tortuguero datato al 670 dopo cristo,menziona la futura data 13.0.0.0.0 , senza spendere una sola parola
su quel che accadrà in quella data.
Contrariamente a quanto si sente spesso affermare,non esiste quindi alcuna profezia maya relativa al
fatidico giorno di fine ciclo. Ci sono inoltre buoni motivi per ritenere che la data corrispondente al 21 dicembre 2012 non fosse affatto associata alla fine del mondo; esistono infatti monumenti maya che
contengono date che si estendono per milioni di anni nel passato e nel futuro: la stele 1 di Cobà, ad esempio
menziona la data della creazione inscrivendola nell'ambito di un ciclo di oltre un quintilione di anni,evidente
testimonianza del fatto che il ciclo dei 13 baktun che si concluderà nel 2012 non fosse considerato come
un ciclo unico e irripetibile,ma come uno dei tanti cicli che si susseguivano nella storia del mondo.
Possiamo immaginare che i Maya,vista l'attenzione che ponevano alla celebrazione della conclusione
di cicli calendariali ben più brevi,certamente avrebbero atteso il 13.0.0.0.0 con una certa eccitazione e lo avrebbero celebrato con grandi feste e sacrifici (cime d'altro canto facciamo noi a ogni fine anno,secolo,fine millennio) , forse identificandolo con un importante momento transizionale nel susseguirsi delle ere cosmiche.
Ma questo non deve preoccuparci,dato che in fatto di eventi futuri i Maya non dovevano essere degli esperti: il fatto che sui loro monumenti menzionassero date distanti milioni di anni non implica che ne
sapessero qualcosa. Di certo , in fatto di fine del mondo non ne sapevano più di noi.
Cioè nulla.


TESTO ESTRATTO DA NOTTE DI STELLE,DI MARGHERITA HACK E VIVIANO DOMENICI. PROPIETA' LETTERARIA RISERVATA c 2010 SPERLING&KUPFER
EDITORI S.P.A.